lunedì 31 agosto 2015

Relazione del Governo canadese afferma: Il Fracking ha Causato un Terremoto di magnitudo 4.4 nel Nord est del Canada...

sa defenza




Il Fracking ha causato un terremoto di magnitudo 4.4. che ha colpito BC, Canada lo scorso anno, nella provincia che si estrae  petrolio e gas afferma la Commissione del Governo.
La commissione afferma che il terremoto dell'agosto 2014 è stato causato dalla iniezione del fluido durante la fratturazione idraulica.



Stati Uniti  Inquinamento idrico da Fracking , operatore incriminato per presunta Cover-Up


Il  Green Party Canadese chiede più investimenti nell'energia sostenibile, e di levare le sovvenzioni alle compagnie petrolifere.
"Il legame tra terremoti e fracking è stato dimostrato, quindi perché (primo ministro) Stephen Harper continua a consentire il fracking, fornendo sussidi alle grandi compagnie petrolifere?" Chiede la leader del Partito Verde Elizabeth May. "Il Green Party è contro le sovvenzioni e supporti per le industrie del petrolio metano, carbone, gas e letto di carbone in Canada. Queste industrie non sono sostenibili e contribuiscono alle emissioni di gas serra ".

La commissione ha anche detto che Alaksa Highway News ha riportato la notizia su un terremoto di 4,5 di magnitudo la settimana scorsa ed ha colpito a nord di Fort St. John e che è stata "probabilmente" causata dalla fratturazione idraulica nella zona.




Il metodo di estrazione  del gas è stato collegato anche ai terremoti nel Regno in Unito e nell'Oklahoma, secondo la May.

La Fratturazione idraulica o "fracking" è una tecnica che prevede un flusso della miscela di acqua, sabbia e sostanze chimiche in profondità ad alta pressione per fratturare le rocce. Questo rilascia il gas intrappolato che viene poi pompato in superficie.

All'inizio di quest'anno, un consorzio che comprendeva la nomina di Geoscience BC del sismologo Alireza Babaie Mahani per un mandato di due anni per monitorare i terremoti nel nord-est BC potenzialmente causati da fracking.

Il consorzio, che comprende aziende energetiche e la Science and Community Environmental Knowledge Fund, è stato istituito nel 2012, dopo BC Oil and Gas Commission hanno scoperto una serie di piccoli terremoti collegati al fracking.


##########@@@@@@@@@@@@@@@##########

A tutti i comitati spontanei e le soggettività sparse sul territorio, che desiderano organizzarsi a livello extraterritoriale locale e a livello nazionale per approfondimenti e sostegno alla lotta contro il Fracking , Sa Defenza consiglia di aderire al comitato della rete nazionale:



Campagna No Fracking / No Fracking Campaign

NO AL FRACKING. DIFENDIAMO ACQUA, ARIA E TERRA!
Il Fracking – meglio conosciuto come fratturazione idraulica – è una delle tecniche di perforazione utilizzata dalle compagnie petrolifere per stimolare i giacimenti di idrocarburi, che – sfruttando l’iniezione di liquidi ad alta pressione – provoca delle fratture negli strati rocciosi più profondi del terreno. Un processo invasivo che favorisce l’estrazione di petrolio dagli scisti bituminosi o di tight gas (gas di sabbie compatte/gas in depositi clastici a bassa permeabilità), coal bed methane (metano dagli strati di carbone) e, principalmente, shale gas (gas di scisto/gas da argille). Sia il tight gas che lo shale gas sono giacimenti di gas non convenzionale costituiti da rocce calcaree, arenarie, quarzo e argilla: quando l’argilla è prevalente si chiama shale, altrimenti è definito tight.
Negli ultimi anni – nonostante le rassicurazioni delle compagnie petrolifere – la produzione di shale gas, soprattutto negli Stati Uniti (principale produttore mondiale), ha aperto un dibattito circa gli effetti del fracking sull’acqua, sull’aria e sulla terra, per l’uomo, per gli animali, per la flora: in una parola per il nostro ambiente, includendo anche il rischio sismico e la contaminazione delle falde causata da una miscela chimica. L’acqua utilizzata per fratturare (quasi 29 mila metri cubi all’anno per ogni singolo pozzo) viene, infatti, addizionata a diverse sostanze pericolose. Si parla di oltre 260 agenti chimici cancerogeni o altamente tossici, tra i quali naftalene, benzene, toluene, xylene, etilbenzene, piombo, diesel, formadeldeide, acido solforico, tiourea, cloruro di benzile, acido nitrilotriacetico, acrilamide, ossido di propilene, ossido di etilene, acetaldeide, di-2-etilesile, ftalati. Senza dimenticare sostanze radioattive come cromo, cobalto, iodio, zirconio, potassio, lanthanio, rubidio, scandio, iridio, krypton, zinco, xenon e manganese. Fino all’80% di questi fluidi iniettati per la fratturazione idraulica ritorna in superficie come acqua di riflusso. Il resto rimane nel sottosuolo.
Da qualche anno il pericolo fracking si è affacciato anche in Europa, in primis Norvegia e Polonia, ai cui giacimenti estraibili – stimati in quasi 400 miliardi di metri cubi – sono interessati Eni e Sorgenia. Oggi, mentre la Francia, la Bulgaria, la Romania, la Repubblica Ceca, l’Austria, la Germania, la Svezia, i Paesi Bassi ed il Regno Unito hanno sospeso lo sfruttamento dei propri giacimenti per motivi ambientali o hanno intensificato il dibattito interno, l’Unione Europea pensa di varare una direttiva che regolamenti il fracking. E in Italia? È un argomento quasi tabù. Manca un dibattito politico, anche se il neo premier Enrico Letta e altri considerano lo shale gas il futuro energetico del nostro Paese. Sulla falsa riga delle principali compagnie.
Per questo motivo promuoviamo una campagna nazionale di informazioneconoscenza e proposta, in grado di avviare un percorso critico, che conduca con il contributo ed il coinvolgimento dei territori, dei cittadini, delle associazionicomitatimovimenti politici, degli attivisti, degli espertipersonalità:
1) Ad una bozza di legge nazionale contro il fracking;
2) Alla richiesta di trasparenza e pubblicazione dei piani ingegneristici delle compagnie petrolifere, oggi secretati;
3) Alla definizione, con legge, delle aree marine e terrestri da tutelare.
Per dire di no al fracking e per difendere l’acqua, l’aria, la terra e la salute, sostenete la nostra campagna “No Fracking Italy”.
Per aderire alla Rete nazionale “No Fracking Italy”, compilare il form sottostante in ogni sua parte.
Nome Associazione / Comitato / Movimento
Nome e Cognome di riferimento
La tua email
Recapiti telefonici
Blog / Sito
Il tuo messaggio
NO TO FRACKING. LET’S PROTECT WATER, AIR AND LAND!
Fracking – also known as hydraulic fracturing – is one of the drilling techniques used by Oil&Gas Companies to stimulate hydrocarbons fields that – making use of high pressure fluids injection – causes fractures in the deepest underground rock layers. It is an invasive process that helps oil extraction from oil shales or of tight gas (sandstones gas), coal bed methane and, above all, shale gas. Both tight and shale gas are unconventional gas fields formed by limestone, sandstone, quartz, and clay: when the clay prevailing, it is called shale; differently it is described as tight one.
In the latest years – despite oil&gas companies reassurances – the shale gas production, especially in the US (world producer leaders), has opened a discussion about fracking effects on water, air, and land, for humankind, animals, flora – in a word: for the environment – also including the seismic risk and the aquifer pollution due to mix of chemicals. The water used to frack (nearly 29 thousand cubic metres per year per every single well) is precisely added to a number of hazardous substances. It is about more than 260 carginogenic or highly toxic chemicals, among which: naphthalene, benzene, toluene, xylene, ethylbenzene, lead, diesel, formaldehyde, sulphuric acid, thiourea, benzyl chloride, nitrilotriacetic acid, acrylamide, propylene oxide, ethylene oxide, acetaldehyde, di-2-ethylhexyil, phthalates. Not to mention radioactive substances, such as: chromium, cobalt, iodine, zirconium, potassium, lanthanum, rubidium, scandium, iridium, krypton, zinc, xenon and manganese. Up to a 80% of those fluids injected for hydraulic fracturing come to the surface as flowing back water. The rest is left underground.
For some years now, the danger of fracking advanced in Europe too, first in Norway and Poland, which exploitable fields – evaluated of nearly 400 billion cubic metres – Eni and Sorgenia are interested in. Today, while France, Bulgaria, Romania, Czech Republic, Austria, Germany, Sewden, Netherlands and UK have suspended their fields exploitation due to environmental reasons, or they have intensified the debate, EU is considering to pass a direction in order to regulate the fracking. And in Italy? This is almost a taboo subject. A political debate is lacking, even though the new Prime Minister Mr Enrico Letta is considering the shale gas as the energy future for our country. Along the lines of the leading companies.
This is the reason why we are initiating an information, knowledge and proposal nationwide campaign capable to start a critical path with the contribution of the territoriespeopleassociationscommitteespolitical organizationsactivistsexpertspersonalities leading to:
1) A draft of a national law against fracking;
2) The claim for transaprency and oil&gas companies engineering plans publication, yet classified;
3) The definition, by a law, of the sea and land areas to protect.
To say no to fracking and to defend water, air, land and health, support our campaign “No Fracking Italy”.
To join the “No Fracking Italy” nationwide network, please fill in the below form blanks.
Association / Commitee / Organization
First and Surname
E-mail address
Telephone Numbers
Blog / Website
Leave Your Message

domenica 30 agosto 2015

Azarov:  Tecnologia del lavaggio del cervello è utilizzata sugli ucraini

PolitRussia
Fort Russ
sa defenza

Le tecnologie di massa per il "lavaggio del cervello" sono utilizzate attivamente in Ucraina al fine di gonfiare artificialmente le animosità contro i russi.

L'ex PM ucraino, Nikolay Azarov lo ha scritto  Mercoledì sulla sua pagina personale di Facebook

L'ex primo ministro ha mostrato degli esempi basati sulla giustapposizione delle immagini primitive che sono imposte ai cittadini ucraini: "Fresco. l'Occidente è buono. "   ,   "La Russia è male". Sovki "(termine dispregiativo per Sovietici) Colorados ( termine dispregiativo per chi indossa il nastro di San Giorgio). "Vatniki» (è pure un termine dispregiativo per chi è russo o collegato alla Russia), "L'Ucraina avrebbe schiacciato da lungo tempo il Donbass, se la Russia non avesse interferito", " L'Ucraina è Europa "," La Russia è quella che ci impedisce di diventare Europa, la Russia è l'ex regime maligno "," Nel Donbass vivono solo vatniki. Impediscono all'Ucraina di aderire all'Europa ", etc.

Tutti questi "slogan primitivi e squallidi", che spesso si contraddicono a vicenda, "sono martellanti nel cervello di molti ucraini come chiodi, e farglieli rigettare fuori è una questione difficile da farsi", ha scritto Azarov.

Nikolay Azarov





A suo avviso, il popolo ucraino tende ad incolpare qualcuno altro di tutti i loro problemi, ma non se stessi. "Hanno saltato a Maidan", cantando " Chi non salta, è un Moskal "," L'Ucraina è Europa " hanno portato demagoghi professionisti, e anche assassini al potere, e come risultato, hanno ottenuto un impoverimento generale" - dice il politico.

Tuttavia, per gli ucraini, la colpa delle loro disgrazie, non è di quelli che hanno preso il potere e governano il paese, ma dei "moscoviti" e di nessuno altro, tranne che di coloro che sono realmente responsabili della crisi ucraina, dice Azarov. Nel frattempo, le leggi peggiorano la vita  ordinaria degli ucraini, e non sono state scritte dagli "agenti del Cremlino", ma da chi è salito al potere dopo il colpo di stato. Afferma.


L'SBU PREPARA UNA PROVOCAZIONE CON ARMI CHIMICHE NEL DONBASS ?

 NOVOROSSIA



In base a quanto noto all’Agenzia Stampa Federale (FAN) da una sua fonte, a Slavyansk, ora occupata dai paramilitari nazionalisti ucraini si sta predisponendo una provocazione su larga scala. Secondo la fonte, un residente locale che ha pregato di non rivelare il suo nome e la sua professione, a Slavyansk, tra i locali industriali nel quartiere di via Kramatorsk, nella zona dello stabilimento d’isolanti per alta tensione sono stati consegnati contenitori con gas tossici e container di sostanze velenose.

«C’è del cloro nelle bombole, pure molto, non meno di cinque furgoni coperti, anche container con un’etichettata, che non si capisce, ma che riporta parole e simbolo di “veleno”,”pericolo”, “non toccare senza protezione”. Tutto questo è stato trasportato col pretesto di consegnare vernici e pitture.
Però so bene come si presentano gli imballaggi per la vernice, al contrario, ciò che è stato portato qui la scorsa settimana, è un’arma chimica. A nessuno è permesso l’accesso al deposito, che sulle 24 ore è sorvegliato da militari in uniforme senza insegne. Questo affaccendarsi tutti i giorni ha un qualcosa di strano.
Per di più, martedì 25 agosto, mentre questi militari stavano bevendo al “Cesare”, nel centro termale di Slavyansk, una persona che stava seduta accanto a loro, ha poi raccontato che gli stessi hanno anche gridato: “ai separatisti daremo una grande lavata, tanto da vomitare sangue”.
I nostri partigiani hanno controllato questa informazione, c’è la consapevolezza che le VSU (Forze Armate ucraine) e l’SBU (Servizi di Sicurezza ucraini) stiano preparando una provocazione contro i nostri miliziani. Sembra si preparino a usare armi chimiche per colpire la popolazione civile, mostreranno poi i corpi alla televisione, dopo di che interverranno l’Europa e l’America.
È per questo che vi sto chiamando, noi a Slavyansk non vogliamo diventare cavie e crepare per il bene di Poroshenko o dell’America. Dite a tutti che Kiev sta preparando una provocazione con armi chimiche», ha riferito al telefono un residente Slavyansk.

Questa informazione è stata confermata da almeno una fonte nella regione, si tratta di un dipendente di una grande azienda di trasporti addetto al trasbordo di merci dalla ferrovia al trasporto su strada. Secondo questa fonte, le merci pericolose sono state consegnate sotto scorta dei servizi segreti ucraini con la collaborazione dei militari e con la piena assistenza delle autorità centrali e locali.

«Là, tutti (chi di dovere), sanno che presto ci sarà un attacco chimico da parte dei “separatisti”, moriranno i civili. Coloro che ne sono venuti a conoscenza hanno già evacuato la famiglia, loro stessi sono partiti in trasferta, è rimasto solo chi è impossibilitato ad andarsene, o chi non è al corrente della situazione. Dobbiamo fermare questo “manicomio” il più rapidamente possibile», ha riportato la fonte.

È interessante notare che per strana coincidenza, dopo la fuga d’informazioni da parte del personale del “Cesare”, lo stesso caffè è finito sotto il fuoco di un lanciagranate.

«A Slavyansk (regione di Donetsk), la notte del 26 agosto, con un lanciagranate manuale anticarro “Mucha “ (RPG-18) hanno centrato il centro ricreativo “Cesare”, non ci sono state vittime». Lo fa sapere il giornale locale “Slavgorod”, da come riportato: l’esplosione è rimbombata intorno alle 3.20 di notte.
«Come reso noto dal segretario del Consiglio comunale Oleg Zontov, è stato fatto saltare in aria da un proiettile cumulativo sparato da un RPG-18. Il proiettile ha colpito il complesso ricreativo “Cesare” nella zona termale di Slavyansk. Il risultato è stato un danno agli edifici domestici e alla cucina», osserva il giornale.

Le autorità della DNR (Repubblica Popolare di Donetsk) hanno rifiutato di commentare per l’Agenzia Stampa Federale le informazioni sull’approntamento della provocazione, tuttavia hanno evidenziato come già in precedenza, da parte dei media di Kiev, fosse già apparsa la notizia di “separatisti in procinto di preparare una bomba nucleare sporca”.

«A quanto pare, a Kiev, si sono resi conto che col materiale nucleare sono troppe le difficoltà e le conseguenze, così hanno deciso di passare alle armi chimiche. Pensiamo che faranno come i guerriglieri in Siria, ossia, le useranno contro i propri soldati e contro i civili, per accusare noi. Inviteranno poi dei giornalisti stranieri per mostrare loro i cadaveri, al fine d’imbastire uno scandalo per il mondo intero, con la richiesta di bombardarci da parte delle forze della NATO», ha spiegato una fonte dell’amministrazione della Repubblica Popolare di Donetsk.

L’amministrazione di Slavyansk, così come il servizio stampa delle Forze Armate ucraine hanno rifiutato di commentare la notizia con un giornalista dell’Agenzia Stampa Federale, col pretesto che “con i rappresentanti dell’aggressore non si parla”.



Fonte: http://novorossia.su

Link: http://novorossia.su/ru/node/22012

28.08.2015


Scelto e tradotto dal russo per www.comeonchisciotte.org DA ELISEO BERTOLASI

sabato 29 agosto 2015

L'illusione della scelta ... il 90% dei Media Statunitensi sono Controllati Da 6 Corporations


Vic Bishop
sa defenza






Vale la pena di ripetere più e più volte che la maggior parte degli Stati Uniti i mainline media sono controllati da sole 6 aziende. Questo, naturalmente, significa che non si può consapevolmente evitare queste media come fonti a lunga percorrenza, allora la maggior parte delle notizie e di intrattenimento che appaiono sul vostro schermo e nella vostra mente arrivano da un piccolo pool di fonti aziendali, le quali giocano importanti ruoli nel diffondere la propaganda, la programmazione sociale e perpetua narrazioni di crisi al pubblico.

I conglomerati sono: General Electric, News Corp., Disney, Viacom, Time Warner e la CBS.

Tutte le società hanno le proprie losche storie, trattative con operatori sospetti. Disney è ampiamente considerata impresa occulta volta a deformare le menti dei bambini con inquietanti immaginari subliminali. Una di queste aziende è tra 12 più grandi appaltatori della difesa militare negli Stati Uniti, quindi non c'è da stupirsi che gran parte dei nostri centri di intrattenimento sono fatti in funzione della glorificazione della guerra e della violenza. 
Con il rilevamento di ciò che è disponibile al consumo dei mass media, è facile comprendere che tipo di società  stanno aiutando a costruire queste 6 aziende. Esse  hanno il potere di deformare la realtà chiamando gli spettacoli messi in scena come spettacoli di 'realtà'. Idee che non supportano narrazioni tradizionali e l'ordine del giorno dei consumatori vengono omessi, e storie di persone indipendenti superano conflitti, privi dipendenza dal governo, non sono quasi mai sostenute.

LEGGERE: 11 tattiche utilizzate dai Media Mainstream per costruire il consenso attorno all'oligarchia

La promozione dei valori superficiali, materialistici, ego-centrica, e la evidente stupidità di basso livello della popolazione americana è stata portata e fatta crescere da queste 6 aziende. Pensaci. Queste sono le aziende che glorificano il consumo, l'obbedienza, l'ignoranza, l'iper-sessualizzazione della giovinezza, la glorificazione della guerra e della sorveglianza del governo, e così via.  
Gli inserzionisti che supportano queste aziende di media che li mette sulle onde radio hanno un enorme influenza . Essi li aiutano a controllare la percezione del pubblico.

La linea di fondo è che i media aziendale sono colossi di interessi particolari e controllori mentali. Così gran parte della storia umana è omessa in questo capitalismo , lo schema è lo  scopo del lucro sull'ambiente , è il motivo per cui oggi più che mai ci fa apprezzare, i media alternativi e indipendenti, che sono un gioiello per il genere umano.

L'info-grafico sottostante è stato prodotto nel 2011 da Frugal Dad.com, e anche se ci sono stati alcuni cambiamenti alle informazioni, da allora, il paesaggio di media americani è ben rappresentata. Confronto a oggi nel 1983, l'industria era gestita da circa 50 società di media indipendenti.
Alcune modifiche alla grafica notata da Business Insider: NOTA:. Questa infografica è dall'anno scorso e mancano alcune operazioni chiave GE non possiede la NBC (o Comcast o qualsiasi altro supporto) più. In modo che il 6 società è ora Comcast. E Time Warner non possiede AOL, e Huffington Post  non è loro affiliato.

Con tale enorme portata globale in tutte le forme di comunicazione mediatica, queste aziende contribuiscono a plasmare il nostro mondo, fornendo una copertura della nostra vita, le analisi del nostro mondo, l'intrattenimento come passare il nostro tempo e ispirare la nostra mente, e anche la distrazione e l'occupazione per i nostri figli.
Media-infografica-6-Companies


Vic Bishop scrive su Waking Times.

Note: 

http://www.businessinsider.com/these-6-corporations-control-90-of-the-media-in-america-2012-6 

http://www.businessinsider.com/top-25-us-defense-companies-2012-2?op=1

venerdì 28 agosto 2015


ESCLUSIVO:  Una nuova analisi forense su un fotogramma dei raggi X di JFK scopre, decenni dopo, le prove false sul 'frammento di proiettile', la denuncia afferma che è una simulazione 'fisicamente impossibile', 
Lee Harvey Oswald è innocente...

naturalnews
sa defenza
La seguente storia  trattata per Natural News da Jim Marrs, uno dei più acuti e più diligenti giornalisti investigativi d'oggi.

Marrs è autore di numerosi libri eye-opening , tra cui il suo ultimo libro,  Population Control: How Corporate Owners Are Killing Us.
[Controllo della popolazione: come le Corporate private ci stanno ammazzando.]
Questa storia ci racconta una splendida rivelazione sulla famigerata radiografia del "frammento del proiettile" che è stato utilizzato per incolpare Lee Harvey Oswald  era completamente falsa
Questa storia arriva sulla scia di una massiccia ondata di storie recenti che rivelano le prove di come gli scienziati forensi dell'FBI  hanno falsificato analisi dei capelli portati per "prova" per decenni. Vedi anche al link la FBI ammette che la scienza forense ha falsificato le prove per incarcerare centinaia di persone innocenti (di alcuni di loro sono stati condannati a morte). Si veda anche, dal Guardian, trenta anni in carcere per un pelo: l'FBI e la 'sciagura di massa' di false accuse.





NUOVO STUDIO DELLA  AUTOPSIA DI  JFK RIVELA La FALISIFICAZIONE DEI RAGGI X
da Jim Marrs, autore di Crossfire: The Plot That Killed Kennedy.

Un frammento di proiettile raffigurato in un'autopsia a raggi X utilizzato per accusare Lee Harvey Oswald dell'assassinio del presidente John F. Kennedy di recente è stato dimostrato essere una artefatta simulazione di sovrapposizione della radiografia, per un po di tempo, dopo l'autopsia di JFK

Tale inquinamento delle prove ufficiali, non avrebbe potuto essere realizzato se ciò non fosse portato a conoscenza dei  funzionari federali, di alto livello, ad aggiungere un peso considerevole alle pretese del governo di coprire quel tragico evento. 
La realizzazione dei raggi X è stato il tema di un documento del 2015 di Dr. David Dr. Mantik pubblicato nel numero tre di Medical Research Archives, una pubblicazione di articoli scientifici  peer-reviewed a livello internazionale di tutte le discipline della medicina, con un focus sulle nuove ricerche. 
Oswald, un ex- Marine dopo aver lasciato il corpo militare, riparò in Russia nel 1959, è stato identificato nel 1964 dalla commissione, scelta accuratamente dal presidente Lyndon B. Johnson, diretta dal giudice della Corte Suprema Earl Warren come unico assassino del presidente Kennedy. La Commissione Warren concluse che Oswald aveva usato una carabina italiana di 6,5 mm WWII  e sparò Kennedy dal sesto piano di un edificio deposito di libri nel centro di Dallas il 22 novembre 1963. 
Nel 1968, tra le polemiche  sulle conclusioni  edotte dalla Commissione, il Dipartimento di Giustizia seleziona quattro esperti medici di primo piano per rivedere le prove dell'autopsia su JFK. Questo divenne noto come il Clark Panel, che prende il nome l'allora Avv. Ramsey Clark. 
Anche se, rapporto del gruppo è stato ritardato fino a dopo il processo, di New Orleans JFK, guidato da Dist. Avv. Jim Garrison, nel 1969, ha concluso che la Commissione Warren era stata corretta nei suoi risultati più importanti anche se alcune questioni rimanevano insolute, come ad esempio la posizione della ferita sulla testa del presidente. 

È interessante notare, che è stato questo rapporto del gruppo Clark che per la prima volta afferma che c'è un un frammento,  da un proiettile 6.5 mm trovato in antero-posteriore (AP), nei raggi X del cranio di Kennedy. L'immagine di questo frammento è diventata un elemento fondamentale di prove, anche se non è stato menzionato in nessuna parte nei 26 volumi della Commissione Warren, né nella relazione dell'autopsia originale.

Il più curioso mistero nella storia della radiologia

Il frammento in questione è stato descritto come "il più curioso - e irrisolto - mistero nella storia della radiologia diagnostica
Larry Sturdivan, un consulente balistico alla House Select Commission on Assassinations  (HSCA), creata dal Congresso nel 1976 un mezzo per continuare la controversia sulla morte di Kennedy, ha studiato questo frammento e ha concluso che l'oggetto non poteva essere in metallo e che non aveva mai visto la sezione trasversale di un proiettile registrato in un modo così strano in una radiografia del cranio. "Non sono sicuro di che cosa sia  quel frammento di 6,5 millimetri," ha riferito Sturdivan. "Una cosa di cui sono sicuro è, che non è una sezione trasversale dell'interno di una pallottola. Ho visto letteralmente migliaia di proiettili, deformi e non-deformati, dopo essere penetrati in tessuti o tessuti simulanti. Alcuni erano piegati, alcuni squarciati in due o più pezzi, ma per avere una sezione tranciata fuori è fisicamente impossibile. Questo frammento ha un sacco di misteri a lui associati. "mistero infatti, come poteva la HSCA invocare l'autenticità di questo frammento come prova chiave nel collegare il proiettile da 6,5 millimetri a Lee Harvey Oswald. 

Inoltre, l'assassinio Records Review Board (ARRB), formata dal Congresso nel 1994 per studiare tutti i documenti governativi relativi alla assassinio, i tre JFK medici autopsia ha testimoniato sotto giuramento che non avevano mai visto un tale frammento durante l'autopsia.

Il manufatto è stato aggiunto ai raggi X con una doppia esposizione
Il mistero approfondito nel 2015 con il lavoro del Dr. David Mantik, un medico della California, che insieme con al Dr. Cirillo Wecht, un ex presidente della American Academy of Forensic Science, aveva studiato i  raggi X JFK e altro materiale per nove giorni presso i National Archives. "Centinaia di misure di densità ottica sono stati realizzati con i (presunti) del cranio originale ai raggi X, con un focus specifico sull'oggetto di 6,5 millimetri che si trova dentro l'orbita destra di JFK sulla AP del teschio a raggi X", ha detto il dottor Mantik. 
Dopo un'attenta studio, il Dr. Mantik vide che il frammento era stranamente trasparente. Si rese conto che questo artefatto era stato aggiunto ai raggi X di JFK  in camera oscura. Ha spiegato che è stato realizzato per mezzo di una doppia esposizione di un'apertura 6.5 mm, come un foro 6.5 mm in un pezzo di cartone. 

"[Il] primo passo è stato imprimere l'immagine dall'originale dei raggi X su un duplicato della pellicola (tramite una scatola luminosa in camera oscura).
La seconda fase era un'altra esposizione che impresse l'immagine di 6.5 mm sulla pellicola duplicata (cioè, sovrapponendolo sull'immagine dell'originale X-ray). Questo duplicato della pellicola è stato quindi sviluppato per produrre l'immagine [come appare nella raggi X]. Questo processo produce inevitabilmente un effetto fantasma, per cui gli oggetti (ad esempio, frammenti di proiettile in questo caso) sul film originale sono visti separatamente [enfasi nell'originale] dal sovrapposto 6.5 mm immagine. In AP cranio X-ray JFK, il frammento di metallo originale  (che si trovava nella parte posteriore del cranio) di 6.5 mm può essere visto separatamente attraverso l'immagine . "

Dr. Mantik ha aggiunto che la doppia esposizione era così poco professionale ha prodotto una significativa sovraesposizione dell'immagine di 6.5 mm. Ha anche trovato una minuscola particella di metallo del proiettile all'interno dell'oggetto da 6,5 millimetri, che indica l'uso di una tecnica cinematografica di Hollywood nota con doppia esposizione fotografica. 

Usando studi di densità ottica, che differenzia il livello di luminosità di punti specifici sulla pellicola a raggi X , il dr. Mantik è stato in grado di determinare che un po' di tempo prima del Clark Panel del 1968, qualcuno in una camera oscura aveva sovrapposto il frammento di proiettile finto sui raggi X di Kennedy. 
Dopo l'ampio studio su questo problema, il dr Mantik ha concluso, "Questa misteriosa immagine di  6.5 mm era stata (segretamente) aggiunta ai raggi X originali tramite una seconda esposizione. L'alterazione del AP ai raggi X è stato probabilmente completato poco dopo l'autopsia. Il suo scopo era quello di coinvolgere la prossimità di Lee Harvey Oswald e la sua presunta carabina da 6,5 mm Mannlicher - Carcano, ad esclusione di qualsiasi altro sospetto, e quindi per escludere un possibile complotto ". 
Dr.Mantik ha detto che mentre lo scopo della modifica di raggi X poteva servire per " coinvolgere la carabina 6,5 millimetri Mannlicher-Carcano (presumibilmente di proprietà di Oswald) per l'assassinio.  Il suo scopo ultimo, tuttavia, attende la risoluzione da  professionisti storici, che sono stati notevolmente reticenti ad accettare la responsabilità del loro compito. "

L'Ospedale governativo ha probabilmente  effettuato la frode ai raggi X

Nel suo articolo, il dottor Mantik ha identificato il dr. John H. Ebersole, l'assistente capo radiologo al Bethesda Naval Hospital, è una persona che aveva i mezzi e le opportunità per elaborare la contraffazione dei raggi X. Dr. Ebersole, aiutato da tecnici radiografici Jerrol Custer e Edward Reed, hanno preso le radiografie della testa di Kennedy la notte del autopsia. A quel tempo nessuno ha visto alcuna prova di un proiettile nelle radiografie. Custer ha detto che il giorno dopo, al contrario del protocollo, hanno bruciato la pagina del registro per quel che riguarda la presa di visione dei raggi X di Kennedy per ordine del dottor Ebersole. 

Custer anche ricordato che dopo l'autopsia fu istruito, dal dr Ebersole, di fare raggi X di frammenti di proiettile registrate sui raggi X del cranio. Tuttavia, nessuna di tali raggi X sono mai stati resi pubblici. Mantik ha opinato che probabilmente è stata decisa la "alterazione era più facile da eseguire in camera oscura con una doppia esposizione."

Dr. Mantik anche scoperto che alcune settimane dopo l'assassinio, il Dr Ebersole è stato chiamato alla Casa Bianca da Johnson apparentemente per aiutare la preparazione di un busto di Kennedy. «È più probabile, a mio parere, il motivo della sua convocazione alla Casa Bianca era quello di vedere come avrebbe reagito ai raggi X ormai alterati", ha detto il dottor Mantik. "Sulla base di questo episodio poi, la modifica deve essere avvenuta entro alcune settimane (molto probabilmente subito) dopo l'assassinio". 

Egli ha aggiunto che tali azioni potrebbero "spiegare perché il radiologo, il dr Ebersole, ha rifiutato di discutere di questo artefatto con me. Dopo tutto, era il solo individuo più probabile a possedere le competenze e la creatività necessarie per eseguire alterazioni sui raggi X".  Il Dr. Ebersole è morto nel 1993, poco dopo la conversazione avuta con il dottor Mantik. 

I RAGGI X DI  JFK FOTOGRAFIA DELL'AUTOPSIA --- 
La freccia verticale sulla radiografia, a sinistra, del antero-posteriore (AP) nel lato destro del cranio di Kennedy in precedenza è stato identificato come un frammento di proiettile di carabina da 6,5 millimetri per collegare la ferita  al fucile di Lee Harvey Oswald. 
Dr. David W. Mantik, dopo uno studio faticoso, ha scoperto  che questa prova era un montaggio sovrapposto alla radiografia qualche tempo dopo l'autopsia di Kennedy.  Inoltre si mostra, a destra, vi è un alterazione fatta ai raggi X che Mantik ha preparato per dimostrare come gli oggetti potessero essere stati sovrapposti ai raggi X utilizzando tecniche disponibili nel 1963.

"Questi raggi X sono falsi."
Negli ultimi anni, Custer ha addirittura messo in discussione la validità delle radiografie stesse. Nel 1992, dopo aver studiato i  raggi X JFK negli Archivi Nazionali, Custer ha dichiarato, "Questi raggi X sono falsi."   

Le conclusioni del Dr Mantik sono state sostenute da altri, tra cui il Dr Michael Chesser, un neurologo dell'Arkansas, che ha notato, "Ho visto le radiografie originali del cranio e l'autopsia presso gli archivi quest'anno [2015] e ho confermato le sue letture di densità ottica della pellicola sui laterali del cranio, che supportano la sua conclusione che non vi era la manipolazione. Speriamo che ci sarà il tempo in cui saranno messe a disposizione migliori copie delle autopsie le radiografie e le fotografie per la revisione più ampia da parte pubblica, le prove parlano da sé. Mi congratulo con Dr. David Mantik per il suo coraggio nel riportare la verità ".

Douglas P. Horne, analista capo del ARRB per i record militari tra cui l'autopsia di Bethesda, ha commentato " Il fatto che il report scientifico del Dr. Mantik sugli indicatori di contraffazione presenti nel cranio ai raggi X AP è sopravvissuto e lancia una sfida rigorosa di esame scientifico inter pares per un'ulteriore indicazione, che le sue argomentazioni danno circa i tre superstiti, sui segni che i raggi X sul cranio di JFK sono degni della più seria considerazione. ...   [Ed] è impossibile per gli altri che non sono radiologi, o MD (come lui), o che non sono dottori in fisica (come lui), licenziare il suo lavoro come  quello di un semplice 'appassionato'. "
" [A] metà degli anni 1990, Ho riconosciuto la validità scientifica del suo lavoro pionieristico sulle radiografie del  cranio di JFK , è stato richiesto  un mio consiglio da Jeremy Gunn, al General Counsel per ARRB, per preparare le domande per i tre  patologi dell'autopsia di JFK ... Le risposte fornite dai tre patologi, sotto giuramento, hanno corroborato le affermazioni di Mantik, che  i raggi X del cranio della raccolta ufficiale, sono copie di film (non originali), con immagini alterate " ha affermato Horne
Ed ha aggiunto:" Il problema posto dal medico prova che sono sempre mancate le prove di contaminazione - e la distruzione di alcune prove, l'alterazione della gran parte delle prove che rimane nella migliore dei casi- [e] che il governo degli Stati Uniti hanno la responsabilità sui fatti, in cui si sono impegnati con un imponente insabbiamento, del modo in cui  è morto JFK, e quindi volutamente impegnati nella vendita al popolo americano di una proposta falsa di lettura dei fatti accaduti, che il nostro governo ha volutamente cambiato nel presente del novembre 1963. "

mercoledì 26 agosto 2015

Benjamin Fulford: Revisione delle attuali alleanze tra società segrete e i centri di potere visibili

E' in fase di preparazione ciò che sarà sicuramente un impegnato autunno, ora è un buon momento per rivedere le alleanze  e le strutture di potere segrete e pubbliche di tutto il mondo. Al fine di fornire valore aggiunto per gli abbonati, la relazione si baserà principalmente su esperienze di prima mano con varie società segrete e strutture di potere pubbliche.

Il mio ingresso nel mondo delle società segrete è iniziato dopo che ho avvertito pubblicamente gli asiatici che la SARS è un'arma biologica destinati a loro. Una commissione di assassinio è stata emessa contro la mia persona da parte dei neo-con Khazariani dell'amministrazione Bush a causa di queste rivelazioni anzidette e per la mia esposizione sulla verità del 9/11  e per l'attività giornalistica che svolgo.

Il primo gruppo segreto a contattarmi dopo che questo contratto era stato estratto e trasmesso da Henry Kissinger con via dell'ex ministro delle finanze giapponese Heizo Takenaka. L'inviato mandato, un assassino che si autodefinisce tale, ha detto di rappresentare "gli anziani di Sion". Mi è stato detto (ma non ho la registrazione) che avevano bisogno di eliminare il 90% della popolazione mondiale attraverso malattie e fame, al fine di " salvare l'ambiente ".  Questo gruppo mi ha offerto grandi ricchezze, e la posizione di ministro delle Finanze del Giappone, se avessi accettato di portare avanti i loro piani di genocidio. Questo è il gruppo a cui mi riferisco come mafia Khazariana. I loro leader, ora, includono la famiglia criminale dei Bush/Clinton , Sheldon Adelson, Benyamin Netanyahu, i Rockefeller e la maggior parte della parte americana della Federal Reserve Board.

Il secondo gruppo segreto in contatto con me era il Red and Blue  che ha la pretesa di rappresentare la dinastia Ming e di cui dicono di avere 6 milioni di membri (molti di più ora) tra cui "100 mila assassini." Mi hanno comunicato che la loro società poteva essere utilizzata solo per il bene più grande e non per beneficio personale. Ho scelto di unirmi a loro nella battaglia contro i Khazariani.

Il terzo gruppo che mi ha contatto era il complesso militare industriale degli Stati Uniti. Hanno mandato Paul Laine, un ex membro di unità di guerra psichica del Pentagono, che ha affermato di essere con la CIA. Laine mi ha fornito un sacco di informazioni esoteriche. Egli ha sottolineato il programma spaziale degli Stati Uniti era stato fermato e messo, per modo di dire, su un binario morto da una forza sconosciuta. Mi ha anche fornito le prove che questo pianeta era stato già distrutto prima. Questo gruppo ha concordato con gli obiettivi dei Red and Blue di prevenire la World War 3, perché tutti i giochi di guerra del Pentagono hanno mostrato che una tale guerra distruggerebbe il 90% dell'umanità e trasformerebbe l'emisfero settentrionale in un pianeta inabitabile.

Il quarto gruppo di contatto è stato "the family", spesso indicato come i Rothschild. Questo gruppo rappresenta le stirpi reali europee e include la famiglia Saxe Gotha, i Rothschild, gli Asburgo e le altre linee di sangue reali europee. Questo è il gruppo dietro cui vi è la cosiddetta campagna "riscaldamento globale". Questa campagna, si basa sulla frode, è stata presentata da loro come un modo di salvare l'ambiente senza genocidio. Il Rito Scozzese della Massoneria ha in riferimento questo gruppo. Il loro rappresentante il Dr. Michael Van de Meer AKA Meiring ha persone che lavorano sul genocidio pianificato come quello degli "ebrei. Ulteriori ricerche hanno rivelato che era la dirigenza non ebrea degli ebrei, storicamente conosciuta come gli Hyksos, che erano il problema, anche in questo caso, si tratta  della mafia Khazariana.

Il quinto gruppo in contatto con me era quello degli Gnostic Illuminati. Il loro rappresentante, auto-descrittosi Gran maestro degli Illuminati Alexander Romanov (e Richard Sorge, Sasha Zaric, Gordon Moore, ecc), ha affermato che questo era il gruppo che stava dietro le rivoluzioni russa, francese e americana. Essi si oppongono alla regola linea di sangue. Questo gruppo mi ha anche avvertito in anticipo rispetto all'attacco terroristico nucleare e lo tsunami previsto per il 3/11  contro il Giappone. Romanov ha sostenuto che sia stato assunto da ex campione di scacchi Bobby Fischer. E' stata la prima volta che Romanov ha menzionato ISIS molto prima che apparisse nelle notizie.

Il sesto gruppo a mettersi in contatto con me è stata la Loggia Massonica P2  che ha inviato Leo Zagami a farmi visita in Giappone. Questo gruppo sostiene di controllare il Vaticano e la mafia che sono governati dai discendenti dei Cesari romani. Quando ho visitato la Loggia P2 in Italia mi sono stati presentati generali, giornalisti, politici, ecc... Il più alto membro della P2 che ho incontrato era Vincenzo Mazzara, un Cavalier dei Cavalieri Teutonici. Questo gruppo adora il Sole Nero e sostengono di essere dietro il comunismo e gli altri grandi movimenti politici. Hanno mostrato la loro potenza, facendo cadere il premier Silvio Berlusconi e papa Benedetto (maledict) XVI dalla loro carica.

Il settimo gruppo ho incontrato era la Dragon family. Sono stato inserito in questo gruppo dopo aver incontrato il loro rappresentante a Singapore. Il rappresentante Rothschild ha detto, che "se si desidera parlare alla Cina, questo è il modo di arrivarci,", all'incontro organizzato. Questo gruppo sostiene di essere composto da varie stirpi reali asiatici e sostiene anche appoggi ET . Dispongono di legittime rivendicazioni storiche per la maggior parte dell'oro del mondo.

L'ottavo gruppo che si avvicinò a me è stato il Black Dragon Society. Anche molti gruppi sostengono questo titolo, attualmente Chodoin Daikaku, a capo delle società  giapponesi di arti marziali in  tutto il mondo (Karate, Ninjutsu, Aikido, ecc), con oltre 50 milioni di praticanti in tutto il mondo, sembra essere il loro migliore rappresentante.

Un nono gruppo potente che mi ha  contatto è stato il partito La Lega dei giovani comunisti cinesi o la parte meritocratica del governo cinese. Il loro agente in Giappone, un certo signor K, è la via principale che ho per le informazioni da parte del governo cinese.

Ci sono molti altri gruppi che hanno avuto un contatto con me, tra cui:

La francese Grande Lodge De L’Orient Freemasons
The Inagawa Yakuza groupThe Sumiyoshi Yakuza group
The Yamaguchi Gumi Yakuza group,
The Assassins (Persia)
The Nigerian mob (mafia)
The Moghul Dynasty of India,
The Indonesian Royal Family,
The Thai Royal Family
British MI5 and MI6 intelligence
The Rosicrucians (BIS/Red Cross - Croce Rossa)
The Sokka Gakkai Buddhist group
Etc. etc.

Quando il Red and Blue  mi ha chiesto di trovare benevoli società segrete occidentali, quelle elencate sopra, ne sono alcune che ho incontrato. Una rete informale, che contiene i membri di tutti i gruppi di cui sopra, si chiama White Dragon Society.

Come il Red and Blue , il WDS può essere utilizzato solo per il bene e non per beneficio personale. Finora il WDS e i suoi alleati hanno fatto fallire tutti i tentativi khazari di innescare la World War 3, la creazione di pandemie e fame. In altre parole, abbiamo salvato il mondo dalla distruzione.

Tuttavia, c'è ancora molto da fare. Per prima cosa,  tutti questi gruppi hanno indicato chiaramente che non esiste un unico segreto nella materia di governo pubblico per governare il mondo. Inoltre, abbiamo, alcuni gruppi segreti legati a certi centri di potere, come nel Vaticano, nell'impero britannico, all'Unione europea, nelle Nazioni Unite, nel complesso militare industriale degli Stati Uniti, a Wall Street, in Cina, nelle banche etc.

Mentre molte persone giustamente temono la creazione di un governo mondiale Nuovo Ordine Mondiale fascista, proprio come in qualsiasi paese, ci sono alcune regole minime trasparenti di cooperazione che sono necessarie. In questo momento la potenza mondiale è tale che assassina senza legge, sono gangsters che saccheggiano  e possono funzionare in luoghi come l'Ucraina o nel Medio Oriente senza subirne alcuna conseguenza.

Noi tutti respiriamo la stessa aria, beviamo la stessa acqua e auguriamo a tutti gli altri, la stessa sicurezza e benessere che abbiano noi e le nostre famiglie. Ci sono anche problemi, come la pesca eccessiva, la deforestazione e la guerra, che l'attuale architettura politica ed economica internazionale non è stata in grado di risolvere. Abbiamo bisogno di avere un livello minimo di cooperazione a livello internazionale al fine di risolvere i problemi di questo tipo.

Inoltre, a causa dell'anarchia nel sistema internazionale, questo pianeta non ha obiettivi coerenti o piani per il futuro. mentre esistono un miscuglio di obiettivi e programmi. Le vecchie élite hanno in parte ragione circa la massa di "mangiatori inutili", o  persone inattive che mentre vivono la loro vita no danno alcun contributo reale al pianeta. C'è bisogno di essere dato loro da fare qualcosa di utile e soddisfacente. 

Che cosa succede se abbiamo tutti, un qualche minimo obiettivo convenuto sul, lavoro in comune?
Ad esempio, un sacco di gente sarebbe d'accordo nel cercare di trasformare questo pianeta in un paradiso per tutte le creature viventi. Molti vogliono esplorare l'universo. Altri desiderano l'immortalità. Tutte queste cose possono divenire reali se lavoriamo tutti insieme e fare in modo che ciò accada. 

Le persone che gestiscono l'attuale sistema internazionale hanno in programma di annunciare ogni sorta di riforme il prossimo autunno. Mentre le loro intenzioni sono buone, è probabile che sia troppo poco e troppo tardi.

La prossima settimana, nel numero finale della nostra serie estiva, mostreremo in dettaglio com'è disfunzionale l'attuale sistema politico ed economico internazionale nella realtà. Ciò dovrebbe fornire lo slancio per una campagna di autunno per riavviare completamente il modo in cui gestiamo questo pianeta.
Le persone ai vertici del sistema attuale che non sono criminali non hanno nulla da temere, perché non vogliamo distruggere nulla del vecchio, ma, vogliamo costruire qualcosa di nuovo.


martedì 25 agosto 2015

USA : SE NON CI RIESCI CON IL DEBITO , CON L'ASSASSINIO DEI LEADERS , CON IL COLPO DI STATO , ALLORA NON TI RESTA CHE FOMENTARE IL CAOS






Il debito , creato artificialmente in America Latina , mediante megaprogetti presentati dai "sicari dell'economia " e approvati dalle dirigenze locali ,vuoi per ingenuità vuoi tramite tangenti , consegnava il Paese alle multinazionali e alle banche che ne determinavano il collasso , imponendo una politica economica di privatizzazioni ,di espropri , di disinvestimento nella sfera sociale .

Qualora i leaders rifiutavano le lusinghe della "cooperazione" ,dell'aiuto "disinteressato ,dei prestiti generosi ,allora ,come racconta un ex "sicario dell'economia" Antony Perkins (vedi "Confessioni di un sicario dell'economia") , intervenivano gli "sciacalli" per porre fine a chi creava ostacoli agli interessi americani . 
E quando sicari e sciacalli fallivano , si rendeva necessario allearsi con la parte peggiore del Paese per favorire un colpo di stato .
Ho parlato facendo riferimento molto in breve alla strategia politica statunitense nel suo "cortile di casa" (Mao) nel secondo dopoguerra , ma sempre molto attuale , naturalmente con qualche variante di natura mediatica ( vedi le Ong di Soros vere e proprie quinte colonne all'interno del Paese da conquistare ) e sopratutto esportabile anche in Africa (dove gli Europei non sono stati da meno per quanto riguarda ferocia , astuzia , determinazione) ...
Tuttavia quando uno Stato manifesta spirito di indipendenza con leaders che non si adeguano ai diktat , gli States preferiscono adottare un'altra tattica , quella del "caos costruttivo" come viene chiamata presso i circoli dei "falchi" conservatori e democratici .
Un caos programmato che può essere affidato a jihadisti (vedi Iraq ; Siria ; Libia...) , a formazioni naziste (vedi Ucraina) , alle oligarchie locali ( vedi Venezuela ) ... Un caos che favorisca la disgregazione sociale , il disorientamento degli abitanti e il dissolvimento dello stato al fine di giustificare l'intervento "umanitario" per "pacificare" il Paese ed imporre istituzioni "democratiche" che ne assicurino la giustizia sociale
In tale contesto risulta determinante il ruolo preparatorio e agitatorio delle Ong e dei media (Internet , televisione , quotidiani...).
La strategia del caos non riguarda solo gli stati di piccola o media grandezza . In prospettiva interesserà anche Russia e Cina .

Lo Stato Islamico è stato creato non solo per disgregare il Medioriente ma anche per costituirsi come fucina di terroristi pronti a scatenare l'inferno nelle aree islamiche dell'Orso russo e dell'Impero Celeste . 

Le minacce di aggressione della Russia appaiono sempre più manifeste apertamente (con la Cina i toni sono più morbidi e il dialogo sembra ancora aperto) e qualora Washington scateni la sua furia bellica , i Jihadisti potranno risultare estremamente utili nella creazione del caos all'interno del Paese .

Data la predilezione per il caos da parte degli States , non mi ha particolarmente sorpreso leggere sul blog di Maurizio Blondet (14/8/2015) che secondo il periodico austriaco Infodirekt "sarebbero gli Stati Uniti a finanziare il traffico di migranti africani dalla Libia in Italia" e più precisamente "le stesse organizzazioni che , con il loro lavoro incendiario , hanno gettato nel caos l'Ucraina , un anno fa " . 

E' un'informazione che qualche tempo fa ci era stata già fornita da Thierry Meyssan ( Voltaire 27/4/2015 ) . 

Non condivido le riflessioni politiche di Blondet sugli inevitabili risvolti ecomico-sociali delle migrazioni ma non vi è dubbio che si può evincere da queste informazioni ( che appaiono certe ) che gli States mirano , con tale operazione , a fortificare una predisposizione culturale in Europa che fomenti l'insana giustificazione di scatenare iniziative belliche in Libia e in Siria per "mettere ordine" e che invece favorirà ulteriore caos nel Mediterraneo ed una maggiore subordinazione dell'Europa agli Stati Uniti , proprio secondo i desiderata dei "falchi" americani


lunedì 24 agosto 2015

I TRAVESTIMENTI DELLE "FORZE SPECIALI" BRITISH SAS, IN SIRIA

Di comidad

[Come possiamo essere sicuri che le SAS 'forze speciali' d'elite inglesi sono stati coinvolti nelle prime fasi della guerra in Siria? Perché loro avevano fatto la stessa cosa in Libia nel 2011.] syrianfreepress
sa defenza
"Più di 120 membri appartenenti al reggimento d'elite SAS sono attualmente nel paese devastato dalla guerra" in segreta contumacia "vestita di nero e battenti bandiera ISIS",impegnati in quella che viene chiamata Operazione Shader - attacca bersagli siriani con il pretesto di combattere ISIS.
L'Italia in questo periodo è segnata da eventi epocali come la visita di lunedì scorso della cancelliera Merkel all'Expo di Milano, con la sua susseguente "cena di lavoro" con Renzi
Non c'è quindi lo spazio per far passare notizie che potrebbero turbare gli scenari consolidati che vengono offerti dai media.

Dall'inizio di agosto circola la notizia secondo cui militari delle forze speciali SAS britanniche combatterebbero in Siria contro Assad. 

La cosa in sé non sarebbe una novità, ma il dato interessante è che queste operazioni militari britanniche anti-regime sarebbero compiute sotto le "mentite spoglie" di ribelli ISIS. 

La notizia potrebbe essere sbrigativamente catalogata come una delle tante "bufale di internet", ma, in effetti, nel contesto siriano ha una sua plausibilità.

Intanto spiegherebbe l'accento "british" dei "jihadisti" che compaiono nelle video-esecuzioni. 

I "corpi speciali", o di "élite", come le SAS costituiscono una delle tante truffe ai danni del contribuente, chiamato a pagare in nome della sicurezza; salvo poi scoprire che l'insicurezza la creano proprio i corpi speciali. 

Una volta i corpi di élite erano quelli che si sacrificavano in battaglia, mentre oggi, nell'epoca dell'imperialismo unico, sono quelli che fanno terrorismo e trafficano in armi e droga. 

La critica del militarismo si deve adeguare ai tempi.

Ma ci sono anche altri aspetti più propriamente diplomatici da considerare, dato che sino al 2013 il governo britannico non dissimulava affatto la propria ostilità verso il regime di Assad e le conseguenti azioni delle SAS sul terreno siriano. 

Cameron non era isolato in Europa, anzi, anche il governo del "socialista" Hollande perseguiva la stessa linea con toni persino più accesi, tanto da giungere al riconoscimento diplomatico della "opposizione" siriana. 

L'opinione pubblica "progressista" era stata convinta della necessità dell'operazione "umanitaria" contro il dittatore di turno.

E non era stato difficile conquistare tante persone di "sinistra" al colonialismo dei "diritti umani"; poiché, da quando ha abbandonato l'idea della rivoluzione, la sinistra ha adottato come sua bandiera l'educazionismo. 

E cos'altro è l'educazionismo, se non un colonialismo mentale? 
Del resto anche il colonialismo si presenta come un programma educativo verso i popoli minorenni. 

L'intenzione del primo ministro Cameron era perciò di cavalcare sino in fondo l'onda di opinione pubblica e di allargare le operazioni anti-Assad sino al punto di avviare una guerra dichiarata, ma tutto fu bloccato da un inatteso voto del parlamento.
Per la verità Cameron non era apparso eccessivamente dispiaciuto di quel voto contrario, ma poi gli sono arrivati gli ordini da Washington e la macchina anti-Assad si è rimessa in moto. 
Vale tuttora quel voto del parlamento britannico che ha vietato azioni militari contro Assad, ma per aggirare l'ostacolo a Cameron è bastato dire che le SAS combattevano contro l'ISIS. 

Anche in fatto di "rispetto del parlamento", tutto il mondo è paese. All'inizio di quest'anno Cameron ha fatto sapere che forze britanniche addestrerebbero ribelli siriani "moderati" in funzione anti-ISIS.

Ma qualcuno non ci ha creduto. 

La risposta indiretta dei media britannici alle voci insistenti di un coinvolgimento delle SAS con l'ISIS, è stata quella di lanciare la fiaba di un eroico cecchino delle SAS, il quale, con un colpo ben assestato da un chilometro di distanza, avrebbe bloccato un carnefice ISIS prima che potesse uccidere un ragazzo e suo padre. 

La fonte di questa "notizia" è di inattaccabile attendibilità, in quanto si tratterebbe delle stesse SAS. 

Quando la propaganda militare fa ricorso a queste storie cinematografiche, ciò significa che non vi sono dati concreti da opporre

Non solo non si forniscono dati precisi, ma si scade addirittura nel grottesco. Pochi giorni fa la stampa britannica ha infatti riportato la notizia secondo cui le SAS in Siria agirebbero davvero travestite, ma da ... soldati statunitensi! 
L'accorgimento dovrebbe scongiurare l'inconveniente del "fuoco amico" in caso di operazioni congiunte anglo-statunitensi. 
Ma, a parte il fatto che i soldati USA dovrebbero aver imparato a distinguere una divisa britannica, c'è anche da ricordarsi che il "fuoco amico" di marca USA non ha mai fatto discriminazioni di alcun genere, ammazzando chiunque capitasse a tiro. 

L'unico risultato di tutti questi camuffamenti sarà, probabilmente, che i reduci delle SAS dovranno sottoporsi a psicoterapia per risolvere i loro problemi di identità.




Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!