lunedì 1 maggio 2017

La Cina: "Non permetteremo di attaccare la Corea del Nord"

HISPAN Tv
Sa Defenza 





La Cina afferma che non permetterà agli Stati Uniti di attaccare la Corea del Nord e chiede una soluzione moderata e pacifica della crisi nordcoreana.

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, lo ha detto Venerdì,  secondo l'elaborato riguardo alle linee rosse della penisola coreana, Pechino non permetterà a Washington di intraprendere una guerra contro la Corea del Nord.

Tali dichiarazioni forti di Wang,  ha fatto eco nei media cinesi e americani, si sono dette a margine della riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) a cui ha partecipato il diplomatico.

Si riporta l'agenzia di stampa cinese  Xinhua , il capo della diplomazia del gigante asiatico ha invitato la comunità internazionale ad impegnarsi per la denuclearizzazione della penisola coreana e attuare pienamente le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite su Pyongyang.

Il ministro degli Esteri cinese ha detto a questo proposito che la denuclearizzazione è un presupposto fondamentale per la pace e la stabilità di lungo termine nella penisola e "quello che dobbiamo raggiungere per salvaguardare il regime internazionale di non proliferazione nucleare".

Il ministro ha pure comunicato la preoccupazione del suo governo per quanto riguarda l'aumento delle tensioni nella penisola coreana, che causano le preoccupazioni internazionali e ha avvertito di un possibile confronto nella zona.
"Se la questione della penisola, non viene posta sotto un controllo efficace porterà ad eventi imprevisti ed è probabile che la situazione di una svolta drastica possa andare di male in peggio e fuori controllo", ha avvertito, ed evidenziato l'importanza della via del dialogo e la negoziazione. 
"L'uso della forza non risolverà le differenze ma può  portare a disastri più grandi", ha detto Wang, aggiungendo  " l'unico strada, sono il dialogo e la negoziazione  che rappresentano  l'opzione ragionevole per tutte le parti".
Infine, Wang ha sottolineato il ruolo della Cina, nel voler portare a migliori prospettive e condizioni la situazione della Corea del Nord  ha inoltre espresso la volontà di Pechino di continuare a lavorare con tutte le parti per raggiungere una soluzione pacifica della crisi.

Wang ha osservato, dìessere andato negli Stati Uniti dopo che gli USA hanno iniziato Mercoledì la distribuzione in Corea del Sud del loro controverso  sistema terminale della zona di Difesa High Altitude (THAAD, per il suo acronimo in inglese), che, tra le altre cose, ha peggiorato e alzato la tensione nella penisola coreana.

Lunedì, il presidente cinese Xi Jinping ha chiamato il suo omologo statunitense, Donald Trump, inducendolo alla moderazione prima che le tensioni con Pyongyang, che registrino aumenti incontrollabili , visto che la Casa Bianca ha ordinato per inviare la portaerei nucleare USS Carl Vinson e la sua flotta di attacco, e il sottomarino nucleare USS Michigan, in acque coreane.

Nonostante le ripetute richieste, agli alleati ideologici - Pechino e Pyongyang non attraversano un buon periodo nelle loro relazioni. Recentemente, la Corea del Nord ha accusato la Cina di dare retta alle pressioni degli Stati Uniti , che potrebbero portare a "conseguenze catastrofiche".

http://sadefenza.blogspot.it/2017/05/la-cina-non-permetteremo-di-attaccare.html
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!