martedì 3 ottobre 2017

Cinque cose che non ci dicono in merito alla sparatoria di massa di Las Vegas

Mike Adams
naturalnews.com
Sa Defenza 





I nostri cuori e le nostre preghiere vanno a tutti coloro che sono stati uccisi o feriti nella sparatoria  di Las Vegas,  in una nazione dove tanti antiamericani per protesta  si inginocchiano o si sdraiano a terra, in questa fucilazione di massa ha visto i veterani e gli ufficiali di polizia in piedi tra le vittime  dirigersi dritti verso il tiratore per catturarlo. I veri americani non si inginocchiano, stanno in piedi a lavorare per salvare vite umane. Siamo profondamente grati per la straordinario impegno a tutti i primi intervistati che hanno contribuito a salvare vite e fermare la violenza.

Anche se le notizie che segnalano questo tiro a segno sono ancora nelle prime fasi, ci sono cinque cose strane che non si addicono a questo massacro (finora). Li elenco sotto.

# 1) Decine di concerti hanno riferito la presenza di molti tiratori 

Anche se le forze dell'ordine affermano che c'era un solo tiratore, molti testimoni affermano la presenza di più tiratori. Ciò potrebbe ragionevolmente essere il risultato della confusione o del caos, ma è anche molto sospetto che il tiratore abbia un'arma completamente "automatica", che, di solito sono di esclusiva prerogativa di personale militare, in base  alla legge .

Questa domanda relativa a più sparatori è stata sollevata anche dopo le sparatorie di Aurora, in Colorado in quell'evento chiamato "Batman movie theater", in cui numerosi testimoni hanno riferito della presenza di più sparatori.

Se questa sparatoria fosse stata eseguita da più tiratori, sarebbe ovvio che questo indica una pianificazione e il coordinamento tra un gruppo di persone che cercavano di eseguire delle sparatorie per un fine politico di qualche tipo.

# 2) Chi ha avvisato i partecipanti  che dovevano "morire tutti" 45 minuti prima che iniziasse il concerto?

Via il UK Express :
Una donna, che era all'evento musicale Route 91, ha affermato che una donna non identificata aveva detto a altri concerti che "stavano per morire" dopo averla spinta verso la strada nell'ingresso del locale. 
Il testimone, 21, ha detto alle news locali: "Era  davanti a una signora che raccontava che stava per morire, che saremmo morti tutti. 
"L'hanno accompagnata fuori per farla smettere di andare in giro tra le altre persone, ma nessuno di noi sapeva che sarebbe accaduto qualcosa di grave". 
Ha descritto la signora come ispanica. La signora è stata accompagnata fuori insieme a un uomo. 
La testimonianza di un  anonimo, che stava partecipando all'evento nel suo venticinquesimo compleanno, ha descritto la coppia in breve, erano accanto a lui a breve distanza, e sembrava " gente normale".
 È chiaro che nessuna di queste due persone era il tiratore, in quanto il tiratore è un uomo caucasico molto più alto. Quindi, questo non è un massacro di un "solo colpevole" . C'era un coordinamento. Almeno tre persone erano consapevoli che questa sparatoria stava per avvenire.

# 3) L'arma che si sente sui video era sicuramente automatica , che è quasi impossibile acquistarla per vie legali

La moltitudine di video che ha catturato l'evento indica chiaramente che almeno un tiratore stava usando un caricatore con armi automatiche . Tali armi sono quasi impossibili da reperire per i "civili". Anche se alcune armi automatiche pre-1986 sono disponibili per la vendita, richiedono una vasta documentazione di ATF, controlli di fondo e periodi di attesa estremamente lunghi che si avvicinano a un anno. Inoltre, tendono a costare $ 25.000 o più e sono estremamente rare.

Le armi automatiche, tuttavia, sono ampiamente possedute da agenti di polizia, funzionari federali e organizzazioni militari. Sarà molto interessante scoprire da dove proveniva questa arma e come è stata acquisita.

# 4) Perché le uscite sono state bloccate, intrappolando le vittime come dei ratti in un labirinto?

Numerosi rapporti provenienti da testimoni, che sono stati sulla scena, rivelano che quasi tutte le uscite erano state bloccate . Un testimone ha descritto la situazione come se "fossimo dei topi catturati  dentro un labirinto" con numerosi persone "finite e morte".

Perché quasi tutte le uscite erano state bloccate? In sostanza, il concerto aveva una zona per l'uccisione che amplificava le vittime. Finora, secondo lo sceriffo della contea di Clark a Las Vegas, 515 persone sono state ferite e 59 persone sono morte finora. Sono numeri impensabili che si avvicinano ai conteggi da guerra. È chiaro che la copertura di un numero di corpi incredibilmente alto non sarebbe stato possibile se la gente fosse stata libera di fuggire dalla sede del concerto.

In sostanza, il concerto ha intrappolato la gente, impedendo loro di fuggire e negando loro la capacità di cercare una copertura. Da lì, con la fucilazione a pieno scarico automatico è quasi impossibile sopravvivere.

Inoltre, una volta che è iniziata la sparatoria, le luci del palcoscenico sono state girate sulla folla, illuminando la folla e rendendole un obiettivo più facile per gli sparatori. Era questa azione delle luci deliberata?

# 5) Perché il tiratore aveva ben 10 armi da fuoco nella sua stanza?

Secondo le notizie, il tiratore - identificato come Stephen Paddock - aveva ben 10 armi da fuoco nella sua stanza, compresi diversi fucili. Se fosse stato l'unico tiratore, perché aveva tanti fucili?
Un uomo può ovviamente sparare con un solo fucile e, siccome aveva un fucile completo, poteva ovviamente raggiungere i suoi cattivi scopi, concentrandosi con il suo fucile. Non c'era bisogno di avere più fucili.

Così gli altri fucili sono stati portati, in camera, per la "messa in scena" del crimine con un'abbondanza di armi? Perché un uomo anziano si preoccuperebbe , in primo luogo, di portare 8-10 armi in una stanza d'albergo? Per far questo ci vuole molto impegno. I fucili non sono leggeri.

Trovo che l'idea di  un uomo solitario e anziano, avrebbe portato così tanti fucili in una stanza d'albergo senza alcuna utilità pratica è  molto sospetto . Non ha alcun senso.




UN'ALTRA DOMANDA: Perché ISIS si assume la responsabilità del massacro di Las Vegas?

Via Reuters :

Lo Stato islamico ha rivendicato la responsabilità di una  sparatoria che ha ucciso almeno 50 persone e ne ha ferito più di 400 a Las Vegas  lunedì e ha detto che l'attaccante si era convertito all'Islam qualche mese fa.
"L'attacco di Las Vegas è stato condotto da un soldato dello Stato islamico che ha portato un attacco in risposta agli attacchi in battaglia degli stati  della coalizione", ha detto l'agenzia di stampa del gruppo Amaq, riferendosi alla coalizione guidata dagli Stati Uniti che combattono il gruppo in Medio Oriente. 
"L'attaccante di Las Vegas si è convertito all'Islam qualche mese fa", ha aggiunto Amaq. (Segnalazione di Ali Abdelaty, Scritto da Arwa Gaballa, Editing di Ahmed Aboulenein)

Pregate per tutte le vittime di questo evento. Ulteriori informazioni si trovano sui seguenti siti web:

Shootings.news
Violence.news
DomesticTerrorism.com


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!